finalità

Il maltrattamento dei cavalli è una piaga di grande attualità. Progetto Islander si pone come obiettivo di dare spazio a tutte le voci che segnalino e denuncino maltrattamenti o stati di indigenza di questi poveri animali.
Progetto Islander si attiva così sul campo per denunciare e salvare; vuole mostrare alla gente tutti i metodi coercitivi che infliggono ai cavalli sofferenza, combattere contro tutte le pratiche illecite e contro tutti gli abusi, proporre regolamenti a tutela degli equidi in tutti i settori che li coinvolgono. Nello stesso tempo, l’associazione vuole evidenziare tutto ciò che di positivo esiste e dare voce a chi si impegna per garantire a questi animali la vita che meritano e che deve essere consona alla loro natura.
Unendosi e abbracciando la stessa causa noi tutti possiamo fa sì che il cambiamento avvenga.

La vita è fatta di scelte, sta a noi scegliere se fare finta di niente o se impegnarci per migliorare il mondo di cui facciamo parte.

E’ necessario cambiare la mentalità che nella maggior parte dei casi regna nel mondo del cavallo impegnato nello sport e insegnare a conoscere e rispettare l’animale cavallo prima ancora che diventi atleta. Il binomio uomo-cavallo, di ogni disciplina equestre, deve fondarsi su un rapporto di rispetto e fiducia e non di paura. Spesso nel mondo sportivo si vedono cose che non dovrebbero accadere e troppe volte cala il silenzio. Progetto Islander vuole essere la voce dei cavalli affinchè gli sport equestri siano espressione di una passione sana e pulita e che i risultati arrivino dall’amore, dal rispetto e dalla consapevolezza che avere i cavalli nelle nostre vite è un grande privilegio.